Ricerca
Successivo

Tra Maestra e discepoli

Tutti abbiamo il dovere di proteggere noi stessi e gli altri, parte 6 di 6

2020-12-09
Lingua del discorso:English

Episodio

Dettagli
Scarica Docx
Leggi di più

Dipende dagli umani. (Sì.) Tutte le divinità nei cieli stanno aiutando davvero freneticamente. Altrimenti, il pianeta sarebbe andato. Ma gli umani continuano ad essere aggrappati al loro pezzo di carne, a cui possono rinunciare in qualsiasi momento.

(La Maestra ha già detto che i ragni sono postini. Se possibile, la Maestra potrebbe parlare del ruolo di altri animali?)

Non posso andare avanti per sempre. Ci sono, sapete quanti milioni di specie su questo pianeta? (Sì.) Miliardi, almeno. (Sì.) Basta dire che tutti gli animali hanno i loro ruoli da svolgere. (Sì.) E aiutano e benedicono il nostro pianeta, la nostra gente, in ogni modo a loro capacità, grandi o piccoli. (Sì, Maestra.) Il ragno, è loro dovere fare il postino. (Capisco.) Se esci e il ragno ti cade davanti, per esempio. Se vengono a casa tua, devi prestare attenzione a ciò che ti dicono. Ma credo che la maggior parte degli umani sia telepaticamente sorda. (Sì.) Quindi non possono sentire nulla. E se il ragno cade proprio di fronte a te quando esci ... A volte vengono dall'albero, o dal palo o da qualche parte, ti cadono davanti con il loro filo di seta, volevano dirti qualcosa. Ma è inutile dirlo a te o a chiunque altro. Non sentono niente! (Capisco.) Solo io lo sento. E alcune persone lo sentono, ma molto rare, pochissime. (Sì, Maestra.) Pochissime persone hanno ancora questa capacità telepatica. (Sì.) Prima non ce l'avevo. Ero bloccata anche da quello, (Wow.) in modo che non sapessi nulla. Solo a volte sapevo qualcosa, ma non ... Adesso è diverso. (Sì, Maestra.) Ora, se ho tempo, se faccio attenzione, allora sento. Sento se vogliono dirmi qualcosa. Allora lo so. (Va bene. Grazie Maestra.)

A volte vengono anche per confortarmi, non per portare notizie. Dicono solo: "Per favore, non piangere, non essere triste." (Sì.) "Sii paziente." Qualcosa del genere. "Sii felice, sentiti in pace." A volte così. Questa mattina è venuto un ragno, me l'ha detto. Riguarda questo grande, questo giro, tutto sommato, contando le gambe, ovviamente. E anche piccolo. Ieri, uno piccolo così, con la testa grande come bacchette, mi ha detto qualcosa. (Wow.)

Perché la Divinità li usa per darmi messaggi. Ma non sono sicura se la Divinità dia messaggi ad altre persone o se hanno semplicemente il loro istinto telepatico di dirlo agli umani. (Sì, Maestra.) Alcuni umani buoni, vanno e danno messaggi, ma la maggior parte di loro non capisce, non sa, non sente, non vede. È una fortuna che non li schiaccino nemmeno. (Sì.) Capisci cosa dico? (Sì, Maestra.) Ecco perché ti dico che mi dispiace molto per i ragni e gli altri che cercano di venire a dare messaggi ad altri esseri. Li prendono o li schiacciano, o potrebbero calpestarli, o potrebbero chiudere la porta e schiacciarli nel mezzo, qualunque cosa. (Sì.) Rischiano la vita solo perché devono farlo. (Sì, Maestra.) Inoltre a loro piace. In molti casi, a loro piace, perché è una brava persona. In alcuni casi non gli piace, perché quella persona non è brava e sanno che moriranno. (Oh. Wow.) Quella persona li schiaccerà, per esempio. Ma lo fanno lo stesso.

Ti dico, tutti gli animali sono una benedizione per il nostro mondo. Quando alcuni animali uccidono alcuni umani, mi dispiace dirlo, ma quell'umano doveva morire in quel modo. Non è colpa degli animali. Oppure, ricordo che un elefante uscì e cercò di uccidere altre persone, perché avevano ucciso il suo piccolo. Tormentato e torturato il bambino per addestrarlo. In modo molto brutale, picchiandolo, lasciandolo piangere e piegando la sua volontà per sottometterlo e fargli ripetere le cose, e se non lo sapeva, se non ci riusciva, allora lo picchiavano o tagliavano con i coltelli e cose simili. (Sì.) E poi il cucciolo di elefante è morto così la madre si è arrabbiata (Sì, Maestra.) ed è uscita a vendicarsi. Succede molto raramente. (Sì.) O anche a volte, la placida e pacifica mucca insegue un essere umano e uccide quella persona. Perché ne ha avuto abbastanza. (Sì, Maestra.) Forse quella persona aveva ucciso il loro vitello o li aveva torturati in qualche modo sadico.

Alcune persone sono molto sadiche. Non uccidono solamente, torturano. E gli esperimenti con animali vivi per insegnare ai bambini o in laboratorio, anche questi sono sadici. Dovrebbero essere vietati per sempre già da ieri. (Sì, Maestra.) Non posso sottolineare abbastanza. Il nostro mondo ha molti gruppi sadici di persone o di politiche. Politiche stupide, idiote, brutali, crudeli, malvagie che devono essere bandite, devono essere vietate. (Sì, Maestra.) Fino a quando il nostro mondo non diventerà migliore. (Sì.) Se il nostro mondo dovesse migliorare. Non si tratta solo di uccidere gli animali nel macello, ma anche nei laboratori. (Sì.) (Sì, Maestra.) Non solo uccidono, ma li torturano! Come la vivisezione e tutto il resto. Oh Dio. Il prossimo, per favore.

(Nell'ultima conferenza, La Maestra ha parlato di quando i pianeti sono creati,) Sì. (e il karma inizia a formarsi continuamente. C'è un punto in cui i pianeti non devono più attraversare il ciclo, si evolvono a un livello superiore e non tornano indietro?)

Dipende dagli umani. (Sì.) Tutte le divinità nei cieli stanno aiutando davvero freneticamente. Altrimenti, il pianeta sarebbe andato. Ma gli umani continuano ad essere aggrappati al loro pezzo di carne, a cui possono rinunciare in qualsiasi momento. Per quel gusto, a loro non importa se il pianeta va giù! Se i loro figli, nipoti, pronipoti vivono in un inferno. A loro non importa se la pandemia è in corso. A loro non importa se il mondo va a rotoli. Per quel pezzo di carne che hanno in bocca, a loro non importa! A loro non importa! Fingono di non capire. Fingono di non sapere. Capisci cosa voglio dire? (Sì, Maestra.) Quindi dipende da tutta la razza umana, da cosa stanno facendo. (Sì, Maestra.)

Il medico può dire alle persone di prendere medicine, ma non può costringerle a prendere medicine se non vogliono. (Sì. È vero.) Se vogliono morire. (Sì.) Finché non sono troppo velenosi, poi...A volte pensavo, questo pianeta ... Oh! Così tante cose! Non è solo il consumo di carne. È l'alcol, sono le sigarette, sono le droghe, è il veleno, è la guerra... È la crudeltà in laboratorio, è crudeltà sugli animali ovunque, non solo nei macelli. (Sì, Maestra.) E c'è crudeltà verso gli esseri umani, violenza domestica, abusi sui bambini, abusi sugli adulti. Ci sono così tante cose in questo mondo! E molti luoghi sono così danneggiati e continuano a verificarsi disastri. Tifone e inondazioni e…

Non so se abbiamo mai avuto così tanti disastri prima. Non credo proprio. E continuano ad aggrapparsi a quel pezzo di carne intriso di sangue a metterlo nella loro bocca e lo chiamano cibo. Non importa nemmeno se qualcun altro muore intorno a loro o se i bambini soffrono. E se ci sono povertà e ogni sorta di cose ovunque. Quindi non chiedermi quanto ci vorrà o quando avverrà. Me lo chiedo anche io. Quindi forse puoi rispondermi dopo aver studiato tutto questo. (Sì, Maestra.) Dopo aver visto tutto il rapporto.

(Sì. Maestra, c'è una storia di fantascienza in cui gli alieni vengono sulla Terra e vedono la crudeltà della corrida. Così fanno provare a tutti i partecipanti nello stadio il dolore a nel momento esatto in cui lo sente il toro.) Sì. (Di conseguenza, le persone interrompono volontariamente le corride.) Sì. (Quindi, allo stesso modo, Maestra, c'è un modo per risvegliare l'empatia delle persone per sentire la sofferenza immediata degli animali?)Oh. (Le retribuzioni karmiche e le sofferenze all'inferno non sono immediate, e quindi le persone non si rendono conto delle conseguenze delle loro azioni.)

Oh. Lo stiamo facendo! I cieli lo stanno facendo! (Wow.) Ma la volta successiva continuano a fare la stessa cosa, il minuto, il secondo successivo. (Sì, Maestra) Ricordi il Sutra di Ksitigarbha? Alcuni Bodhisattva chiedono che tutti i Bodhisattva, tutti i Buddha aiutino a salvare tutti gli esseri, anche dall'inferno, ma quando tornano ad avere una situazione migliore, lo fanno di nuovo. Commettono ancora lo stesso errore. Più o meno. Ecco perché Ksitigarbha è ancora all'inferno, da sempre. (Oh.) Perché sono stati avvelenati da maya. E hanno piantato questo tipo di cosiddetto chip cerebrale. Come se pianti qualche chip nel corpo delle persone o nel corpo del cane per identificare l'ID. È così.

Quindi, voglio che tutto finisca, del tutto. Ma non so se posso fare tutto nella mia vita. (Sì, Maestra.) Ecco perché ti ho detto che il mio tempo è molto prezioso. (Sì, Maestra.) Ed è per questo che odio quando qualcuno cerca di disturbarmi solo per attirare l'attenzione. O chiedere sciocchezze. O qualsiasi cosa, solo per i loro scopi egoistici. (Sì, Maestra.) Ecco perché non ho pazienza per questo. Non avevo.

Non è sempre possibile farlo su larga scala. Perché le persone moriranno immediatamente, se usi il controllo mentale, se controlli il cervello, le persone non sapranno come reagire nella vita normale. (Sì, Maestra.) Devono risvegliarsi da soli. Altrimenti, se controlli la loro mente e il loro cervello in questo modo, allora saranno condannati. Non potranno più funzionare. Forse si può fare temporaneamente e poi va bene, la gente smette. Il minuto successivo, lasci, e tornano a fare di nuovo le loro cose. (Sì, Maestra.) A meno che il cervello sia morto. È complicato, non è così facile. La costituzione degli umani non è come un giocattolo, non è un robot. (Sì, Maestra.)

C'è anche il potere della mente dietro di esso. E il karma. (Sì.) (Capisco.) La forza del karma non c’è più, così non sono più spinti fare di più o aggiungere altri problemi al loro karma, tranne quello che devono fare. (Sì.) E il maya non c’è più. Ma c'è ancora qualcosa nell'essere delle persone, nella loro mente, nel loro cervello, che non può essere ripulito immediatamente o moriranno. (Sì, Maestra.) Anche i discepoli devono ancora subire alcune conseguenze karmiche. Perché se La Maestra ripulisce tutto, non hanno motivo di vivere qui. (Sì, Maestra.)

Altre domande? (No, era l'ultima domanda, Maestra. Grazie mille.) Sei felice? Vuoi chiedere qualcos’altro dopo le risposte che ti ho dato? C’è ancora qualcosa che non è chiaro nella tua mente, attraverso la risposta e o attraverso la domanda? O vuoi chiedere di più? (No, siamo soddisfatti, Maestra.) Sei soddisfatto? (Sì, Maestra.) Non ci sono cervelli per chiedere. Vi ci è voluto un mese per tutto questo, solo 17 domande da parte di tutti voi. Io dico che siete un mucchio di bontà. Ma non è un grande gruppo. Ma non importa. È positivo che facciate domande. Ho promesso di leggervi alcune storie, e volevo, ma ... vi dico una cosa, se potessi, lo farei. (Sì, Maestra.) Perché volevo dirvi delle cose attraverso le storie. (Capisco, Maestra. Sì.) E poi potreste avere più materiale, più ispirazione chiedere di più. (Sì.) Ma ad ora, non ce l’ho fatta. (Sì, capisco, Maestra.)

Voglio solo salutarvi adesso. E auguro a tutti voi il meglio, auguro a tutti voi di essere più in sintonia con i poteri spirituali in modo che possiate sentirvi più euforici, più ispirati, più creativi e più felici dentro di voi. (Grazie, Maestra.) Bene, ci vediamo la prossima volta. (Grazie, Maestra.) Forse, ok? (Sì, Maestra.) Possiamo solo contare le nostre benedizioni quotidiane, perché non sappiamo mai cosa porta il domani. (Sì, Maestra.) Va bene. Che Dio vi benedica. (Grazie, Maestra.) E grazie anche a tutti voi per aver lavorato diligentemente, con tutto il cuore, incondizionatamente e in modo cooperativo. Possiate davvero sentire l'amore del Potere della Maestra e di Dio Onnipotente. (Grazie, Maestra.) Ciao.

Guarda di più
Episodio
Play List
Condividi
Condividi con
Incorpora
Tempo di inizio
Scarica
Mobile
Mobile
iPhone
Android
Guarda nel browser mobile
GO
GO
App
Scansiona il codice QR
o scegli l’opzione per scaricare
iPhone
Android